• Gallery
  • Eventi Sportivi
  • 2017
  • Ciclostorica Gaiole in Chianti 1 Ottobre 2017 - Percorsi Km 135 - 209

Ciclostorica Gaiole in Chianti 1 Ottobre 2017 - Percorsi Km 135 - 209, 1475 foto

In questo angolo di Toscana, nella lunghissima giornata del 1° Ottobre, tutti coloro che avevano in qualche modo conosciuto Luciano Berruti, devono aver provato, ciascuno a suo modo, un senso di tristezza e di vuoto. Nei giorni precedenti Luciano non si era visto a Gaiole in Chianti e neppure si era presentato alle griglie di partenza la mattina di domenica e il motivo era ben noto a tutti. Ma una volta in strada, con oltre settemila biciclette in movimento, il pragmatismo e il senso della realtà, per qualche nascosto meccanismo della psiche umana, è stato messo da parte: in moltissimi ci siamo ritrovati a scrutare ciclisti in lontananza credendo di poter riconoscere Luciano. Ma il N° 1 da quest'anno non potrà più essere fisicamente con noi, ci resta invece il suo ricordo, il suo esempio, la sua schietta semplicità, la sua passione, i suoi ideali. Fortissimo è stato il contributo di Luciano nel sostenere e diffondere il cosiddetto "ciclismo vintage", fenomeno e movimento sociale che non si manifesta solo da un punto di vista estetico e materiale (bici, abbigliamento) ma valorizza e mette al centro alcuni valori etici e comportamentali che osservando la nostra società attuale, appaiono invece in crisi e mortificati. Un giornalista e direttore di giornali sportivi di ampia diffusione, Aldo Ballerini, durante la scorsa ciclostorica di Montalcino (maggio 2017) ha ripreso un'intervista a Luciano Berruti che invito tutti voi, giovani e meno giovani, a vedere in quanto, secondo me, il filmato rappresenta una sorta di testamento spirituale e riesce a rappresentare molto bene l'anima gentile di Luciano e la gran bella persona che in moltissimi abbiamo avuto la fortuna di incontrare e che mai dimenticheremo. Ecco il collegamento alla pagina per accedere al video e dove ho anche riportato l'articolo scritto da Aldo Ballerini che ringrazio molto per la professionalita' e la cortesia nel concedere in uso il prezioso materiale

Clicca qui per vedere l'intervista

Il lavoro fotografico che qui presento ha richiesto un'attenta revisione in cui ogni singola immagine e' stata esaminata ed ottimizzata, senza pero' alternarne la naturale bellezza. Il risultato finale, secondo il mio gusto estetico, restituisce fedelmente emozioni e sensazioni a chi quella giornata l'ha vissuta in sella alla propria bicicletta. Coloro che sono alla ricerca di una propria immagine che possa costituire un vero e proprio ricordo personale da conservare nel tempo, qui hanno ottime possibilita' di restare soddisfatti.

Le immagini di questa galleria sono state riprese sulla strada asfaltata che da Castelnuovo Berardenga conduce a Pianella, all'incirca al Km 170 dalla partenza a Gaiole in Chianti.

NOTE TECNICHE: le immagini vengono presentate in ordine cronologico e in ognuna e' indicato il momento esatto di scatto. Per la ripresa sono state utilizzate reflex professionali e una splendida ottica a focale fissa 24mmm f/1.4, per garantire la migliore qualita' d'immagine. Dunque, nessun utilizzo di obiettivi zoom, ma bensi' una ripresa molto ravvicinata per cogliere ogni dettaglio ed espressione. La luminosita' ambientale della giornata e' stata decisamente critica e quasi mai favorevole: il cielo coperto da strati ora fitti ora piu' rarefatti di foschia, ha prodotto una pessima luminosita' diffusa che ha eliminato ogni ombreggiatura e appiattito i colori. Di conseguenza mi sono dovuto completamente affidare al sostegno della luce ausiliaria e mi sono caricato di tutti i pacchi batteria disponibili che, nonostante un uso pesantissimo, hanno retto sino alla sera. I files Jpeg derivano direttamente e senza compressione dai file RAW originali prodotti dalle reflex (peso medio 32 MB). In altre parole, i file Jpeg sono in alta risoluzione e permettono stampe di ottima qualita' anche in grande formato. Per quanto riguarda le mie stampe fotografiche, provvedo personalmente a questa ultima, determinante, fase. Utilizzo una stampante Canon Pixma Pro-1 a 12 cartucce colore (il meglio della tecnologia Canon) e impiego solo pregiate carte fotografiche. Anche per questa serie di immagini verra' utilizzato uno dei marchi piu' noti per l'alta qualita' delle sue carte: Hahnemuhle con la sua carta "Baryta FB 350 gsm". Una carta di qualita' "fine art", di tipo baritato e con una consistenza simile ad un cartoncino. Questa carta riproduce perfettamente la carta baritata delle stampe fotografiche tradizionali che trovo molto adatta alle immagini della ciclostorica.

MODALITA' DI INVIO FILES E STAMPE FOTOGRAFICHE: i files, essendo digitalmente "ingombranti", vengono inviati tramite il servizio Wetrasfer che consente il trasferimento, attraverso caselle di posta elettronica, di files anche molto "pesanti". Le stampe da me prodotte sono, salvo richieste particolari, in formato A/4 (cm. 21 x cm 29,7) che reputo il miglior formato per apprezzare comodamente una buona stampa. E' pero' possibile personalizzare le dimensioni di stampa sino al formato A/3 plus (cm 33 x cm 48). Le stampe vengono spedite in buste di resistente cartoncino antipiega (totalmente riciclabile) ed avvolte in sacchetti impermeabili di materiale plastico biodegradabile (mater-bi). Il servizio di spedizione include un servizio di tracciatura per minimizzare rischi di smarrimento che, in ogni caso restano a mio carico. Grazie e arrivederci alla prossima ciclostorica! Ferruccio De Iulis


Gentile Cliente, per acquistare le stampe o i files clicca sulla foto e poi su "Ordina Stampa" o "Ordina File"